Banská Štiavnica

Banská Štiavnica – Città nel cuore del vulcano Sitno.

Il destino di Banská Štiavnica è stata strettamente associata con ricchi ritrovamenti di metalli preziosi, in particolare minerale d’argento.

Si possono leggere dieci interessanti recensioni su Banská Štiavnica, che è dal 11 Dicembre, 1993 inserito nel patrimonio mondiale culturale e naturale – UNESCO.

 

1. Il territorio di oggi Banská Štiavnica è stata abitata fin dall’età della pietra. Da scavi archeologici è noto che alla fine del 3 ° e 2 ° secolo p.n.l. la regione Banská Štiavnica era abitata da Celti.

2. Durante ricerche nel sito  Glanzenberg sono apparse ceramiche, che hanno origine durante l’Impero Romano. Il soggetto di contatti commerciali erano probabilmente relativo a Minerali di metalli preziosi e di ferro.

3. Dal 3 ° secolo dC, a metà del 11 ° secolo sono  apparsi gli elementi che dimostrano la presenza dell’uomo nella situazione attuale a Banska Stiavnica.

4. Terra banensium – minatori a terra. Attività minerarie intensivi a Banská Štiavnica si sono protratte  sino  alla fine del 12 ° secolo.

5. L‘ anno più ricco e‘ stato il quinto – 1690, quando le fonderie in campo Banská hanno prodotto 29.000 kg di argento e 605 kg di oro.

6. Nel 1627  in Banská Štiavnica per la prima volta nella storia umanafu utilizzata la polvere da sparo per scopi pacifici. La sabbiatura è stato il sesto in Europa ma è stato il primo a far saltare le rocce con polvere da sparo documentato dagli esperti della Commissione.

7. AlLa fine del 18 ° secolo   Banská Štiavnica era una delle più grandi città in Ungheria. Popolazione 23.192, aveva la terza posizione dopo Bratislava e Debrecen.

8. Nel 1763 fondò la prima accademia mineraria del mondo. E ‘stata la prima università tecnica in tutto il mondo e Banská Štiavnica divenne il centro di sviluppo della scienza mineraria e della tecnologia in Europa. La prima lezione presso l’Accademia di mining è stata 1 ottobre 1764.

9. Nell’area Banská Štiavnica ci sono quasi 30 laghi artificiali, che vengono comunemente chiamati “tajchy”.

Il primo lago si e‘ cominciato a costruire a cavallo del 15 ° e 16 ° secolo. In totale si sono creati 54 serbatoi d’acqua che servivano all‘estrazione più di 40 siti . La lunghezza di fossati e gallerie d’acqua era più di 100 chilometri.

10.Banská Štiavnica e i suoi dintorni sono i più grandi siti slovacchi iscritti nella lista del Patrimonio.

Nel centro storico – zona di conservazione urbana è di 360 oggetti d’arte – monumenti storici.